Sui vaccini Maroni e Salvini ancora divisi

7 settembre 2017

Tra Maroni e Zaia, Salvini sceglie quest'ultimo. Fotografia stringata, ma realistica, quella scattata all'indomani delle polemiche politiche scoppiate a livello regionale intorno alla questione vaccini. Zaia si smarca dalle direttive del Governo. Il collega lombardo, al contrario, resta nella scia di quanto stabilito dall'esecutivo. E il leader leghista Matteo Salvini sposa la linea veneta, isolando (almeno nel Carroccio) l'approccio maroniano.