Liste di attesa, Segato contro gli esami “facili”

7 giugno 2017

"Gli studi dimostrano che per ridurre le liste d'attesa non serve aumentare l'offerta delle prestazioni cliniche. Anzi, così facendo si ottiene un aumento della domanda". Parole di Sergio Segato, numero uno della Gastroenterologia varesina, che invita i colleghi a maggiore responsabilità: "Talvolta, al paziente che insiste per ottenere un esame, bisogna rispondere picche".