Rubrica salute

6 giugno 2017

Il nodo delle liste d'attesa per gli esami e le prestazioni specialistiche resta un nodo scorsoio della sanità nostrana. Secondo Sergio Segato, numero uno della Gastroenterologia di Varese, una maggiore offerta innesca un ulteriore aumento della domanda. Ciò che conta è una maggiore "severità" nella concessione degli esami. Bisogna fare il giusto esame nel momento giusto. Senza inutili ripetizioni.