Partecipate, rivoluzione necessaria

12 maggio 2017

Le Società Partecipate furono introdotte per garantire che la gestione dei servizi essenziali rimanesse in mano pubblica. Peccato che - nel tempo - la politica abbia approfittato dei margini di manovra lasciati dalla legge, finendo per usare le aziende come centri di potere e "parcheggio privilegiato" per gli amici degli amici. Ora un nuovo testo è dedicato al riordino della meteria. Se n'è paralto con gli autorevoli relatori interventui al convegno varesino di UPEL .