Lido Schiranna, le “inaccettabili fatture” (2a parte)

22 febbraio 2017

"Conti inspiegabilmente salati, arrotondati, poco argomentati, in un caso addirittura scritti a mano". Così Alfonso Minonzio, numero uno di Aspem Reti, prosegue la sua analisi delle fatture relative alla piscina Schiranna ai tempi della gestione Calemme.