Palayamamay, bisogna saper perdere

1 febbraio 2016

Sul campo si salvano in poche, ma il voto peggiore va al pubblico. Si può discutere un arbitro e un arbitraggio ma fischi e bottigliette non hanno certo dato lustro a quel tempio dello sport pulito che è sempre stato il Palayamamay.