Rita, una donna perseguitata

10 novembre 2015

Rita Forni è una donna sola, vive di una piccola pensione di invalidità e di un lavoretto part-time. Tra tutto, riesce a mettere insieme meno di 600 euro al mese, che le bastano appena per vivere e per pagarsi le cure mediche di cui ha bisogno. Secondo Equitalia, deve al fisco oltre un milione e mezzo di euro, a causa delle quote di un'azienda, intestatele dall'ex marito. Nei giorni scorsi, per la seconda volta in due anni, Equitalia le ha pignorato l'intero conto corrente. "Per mangiare - racconta - ho venduto l'anello di mia madre". Al suo fianco c'è un amico, l'avvocato Prati Lucca, che la tutela gratuitamente.