La via della vergogna e dell’oblio

7 settembre 2015

Da anni sotto gli occhi di tutti, la situazione di via Ivrea a Gallarate peggiora ogni giorno di più. Cresce il numero di persone, fino a una quarantina e oltre, tra diverse etnie, che si ritrovano qui tutti i giorni della settimana soprattutto nei week-end. Alcool a fiumi già dalle prime ore del pomeriggio, musica a tutto volume, schiamazzi, litigi che si trasformano in scontri, a volte, armati di bottiglie rotte. Residenti e commercianti della zona vivono in costante tensione e non sanno più a chi appellarsi. Paura per alcuni, insofferenza per altri una situazione insomma diventata davvero insostenibile anche per il degrado in cui viene lasciata l’area: piena di bottiglie, sporcizia e urina ovunque. Tutto questo ad un passo dal centro. Una bomba ad orologeria pronta ad esplodere da un momento all’altro.