Tempestività e tribunale come strumenti per uscire dalla crisi

2 luglio 2015

Tempestività e un diverso approccio al tribunale da parte degli imprenditori sarebbero potenziali strumenti per uscire dalla crisi anche in relazione alla nuova riforma appena introdotta in materia fallimentare che porta tra le numerose novità il concordato preventivo. A sottolinearlo Marco Lualdi, giudice della sezione penale fallimentare di Busto Arsizio e relatore al convegno dal titolo Situazioni temporanee di crisi: come superarle, organizzato dallo studio legale Pwc e Unicredit, che si è tenuto in Villa Buttafava a Cassano Magnago. Ai nostri microfoni i relatori: Marco Lualdi, giudice fallimentare del Tribunale di Busto Arsizio, Tiziano Piemontesi, responsabile Area Restructuring e Monitoraggio Portafoglio Problematico di Unicredit e Fabrizio Acerbis, Pwc Head of Tax; gli imprenditori: Pietro Reggiani, General Manager di Bilcare Research e Michele Facco di Very Fast People.