Una passeggiata ad ostacoli

28 marzo 2015

Enormi scalinate, marciapiedi che finiscono nel nulla, automobili parcheggiate su scivoli e strisce pedonali o anche piccoli scalini che rendono però impossibile l’ingresso a negozi, banche, uffici, bar, insomma a tutto quello che dovrebbe essere di diritto accessibile ma che per una persona costretta su una sedia a rotelle non è così. Una quotidianità difficoltosa che non si comprende fino in fondo finché non si prova sulla propria pelle. Così è nata l’iniziativa “Due passi e un caffè contro le barriere” organizzata da cittadini attivi gallaratesi del gruppo "Bacheca civica" su Facebook, a cui hanno partecipato anche il Sindaco e alcuni assessori dell’amministrazione comunale cittadina. A prestarsi alla passeggiata su 4 ruote Lila Madrigali, una cittadina gallaratese affetta da una rara malattia che la costringe all’uso della stampella per brevi tratti o al ricorso della sedia a rotelle. Il percorso, dalla zona di Sciarè, dietro la stazione ferroviaria fino in centro e ritorno da Via Venegoni per scoprire che gli accessi al cuore della città sono impraticabili. Ai nostri microfoni Alessandro Quaglia, ideatore di "Bacheca civica" su Facebook e Lila Madrigali.