Invecchiare in modo “leggero”

4 febbraio 2015

Invecchiare in compagnia assistito 24 h su 24 e con un notevole risparmio economico sia per il cittadino che per la Sanità Pubblica. Si chiama residenzialità leggera, una via di mezzo tra la propria dimora e le strutture sanitarie assistenziali come le Rsa (residenze assistenziali sanitarie) e le case di riposo. In linea con la nuova tendenza di Welfare introdotta a livello regionale, questa nuova modalità risponde ai bisogni sempre più urgenti di socializzazione e di domiciliarità dei servizi per le persone anziane. Non solo un tema approfondito dal dottor Marco Predazzi della Fondazione il Melo nel suo libro appena uscito "Dalla casa di riposo al villaggio geragogico" ma anche, più in concreto, progetti e strutture già realizzate come quella in centro città a Cardano al Campo, la residenza Sinergy. Sentiamo l'interessante intervista di un futuro già presente.