Il S.Abate tira le somme e guarda ad un futuro incerto

29 gennaio 2015

Più di 57 mila gli accessi al Pronto Soccorso dei due galli, 18 mila quelli di Angera, poco più di 10 mila a Somma Lombardo. Ma è proprio su quest’ultimo presidio che azienda e Regione intendono investire, concentrando sul Bellini la sperimentazione del Presidio Ospedaliero Territoriale.Sul fronte del personale, l’azienda del Sant’Antonio Abate conta oggi 1757 dipendenti assunti, ai quali si aggiunge una manciata di lavoratori a tempo. Troppo pochi per fronteggiare il fabbisogno, ma più di così non si può. Ora la direzione generale attende di conoscere i contenuti organizzativi della riforma sanitaria, soprattutto quelli che riguardano l’eventuale accorpamento dell’azienda di Gallarate a quella di Busto Arsizio.