No al revamping

12 dicembre 2014

L'amministrazione Guenzani conferma in commissione a Palazzo Borghi la linea anti revamping contraria agli altri comuni soci maggioritari di Accam, proponendo una soluzione alternativa ai 4 scenari profilati e approfonditi dal gruppo di lavoro: nessuna ristrutturazione all'inceneritore di Borsano ma solo un intervento minimo a uno dei due forni che ne garantisca il buon funzionamento in previsione della chiusura totale e la riconversione in fabbrica dei materiali e impianto per il trattamento dell'umido. Busto Arsizio, Legnano, Somma Lombardo e Lonate Pozzolo, revamping senza discussioni. Gigi Farioli, sincado del comune bustocco conferma agli altri sindaci la minaccia di chiudere l'impianto attuale e il ritorno dell’area alla città se non si intraprenderà la via del revamping.