Il paese cardioprotetto

21 ottobre 2014

All'apertura della teca contenente lo strumento, parte subito la chiamata ai Carabinieri, e al 118 che inviano i soccorsi al luogo dell'incidente. La teca serve anche a disincentivare chi vuole rubare i defibrillatori perchè aprendoli, se successivamente non arriva la chiamata alle Forze dell'Ordine si può sospettare che ci sia qualcuno che abbia compiuto un atto vandalico. Questo è un progetto pilota in Lombardia.