A tu per tu

22 novembre 2013

Può la CGIL sentirsi rappresentare le nuove "frontiere" del lavoro? Può tutelare (e conoscere) la realtà e la quotidianità di giovani precari e contratti di nuovo coni? Lo chiediamo al neosegretario della CGIL.