Sgominata a Gallarate banda di ventenni

21 febbraio 2012

Sgominata la banda specializzata in rapine nei dintorni del cimitero di Gallarate. Che aveva bersagliato spesso le coppie di omosessuali che bazzicavano la zona. Dopo il fermo compiuto lo scorso 10 gennaio ai danni di un minorenne marocchino, gli uomini del commissariato di Gallarate hanno applicato la stessa misura anche ad altri tre soggetti, individuati come parte della gang. Si tratta di due marocchini di 19 anni e un albanese di 20. L'indagine era partita a seguito del fermo dello scorso 10 gennaio. Quando il ragazzo, accusato di tre tentate rapine, era stato riconosciuto da una delle vittime. Partendo dalle sue rivelazioni gli inquirenti sono risaliti a Montassir El Ouardi, Abdelfatah Soumir e Mario Gjeka. Nel corso degli ultimi mesi infatti il gruppo aveva compiuto diversi crimini che ne avevano sancito la pericolosità sociale. Oltre ai raid nei pressi del cimitero sono attribuiti alla banda anche il danneggiamento di una telecamera al Seprio Park ed un furto in un centro commerciale. La pericolosità della banda ha portato gli inquirenti ad ottenere un mandato di perquisizione nelle loro case.